Il sito di offerte speciali

 Progetto Ethicalworld 

Cenni sul conto economico del sito di offerte speciali (Fase3). Vendita di spazi pubblicitari

La fase 3 del progetto Ethicalworld prevede  la vendita di servizi di pubblicità al partner / esercente tramite il sito di  Ethicalworld di offerte speciali. Per capire appieno il funzionamento del sito e’ necessario seguire un apposito videocorso che trovate quì.

Come si generano le entrate per il promotore Ethicalworld

Tipologie di spazi publicitari per quanto attiene il pagamento da parte del navigatore internet (visitatore del sito Ethicalworld/utente)

Sono previste due tipologie di spazi pubblicitari nel sito Ethicalworld di offerte speciali:

  1. Spazi che prevedono un pagamento a favore del sito (promotore) da parte del visitatore del sito stesso (onerosi per il visitatore) denominati “offerte speciali onerose”. Il visitatore in questo caso potrà quindi usufruire dei benefici della offerta speciale pagando anticipatamente con carta di credito

  2. Spazi che non prevedono un pagamento a favore del sito da parte del visitatore (gratuiti per il visitatore): denominati “offerte speciali gratuite” e “banners”.  Il visitatore in questo caso potrà quindi usufruire dei benefici della offerta speciale senza alcun esborso.

Nel primo caso il visitatore dovrà versare un importo al sito per la prestazione/prodotto offerto dall’inserzionista /partner.Il sito(promotore) tratterra’ una quota parte di questo importo per coprire le proprie spese e la parte che andrà in beneficienza e conferirà la differenza all’inserzionista (partner) .

Nel secondo caso l’inserzionista avrà pagato anticipatamente il sito per la pubblicità sulla base di una tariffa che dipende

  • 1)dal quantitativo di spazio messo a disposizione sul sito (superficie in pixel dedicata alla pubblicità)
  • 2)dal numero delle visualizzazioni dello spazio stesso
  • 3)dal tempo in cui lo spazio viene messo a disposizione del visitatore per la visualizzazione

L’utente – visitatore in questo caso, se trattasi di offerte speciali potrà scaricare il buono sconto, recarsi dall’inserzionista e acquistare il servizio/prodotto a prezzo scontato pagando il prezzo direttamente all’inserzionista..

Le offerte speciali onerose per il visitatore

Come sopra detto sono quelle offerte speciali per le quali il visitatore per ottenere una prestazione/prodotto da parte dell’inserzionista è tenuto a pagare un certo prezzo al sito con la carta di credito.

Le entrate generate dalle offerte speciali onerose dovrebbero essere quelle più importanti per il sito Ethicalworld.

Tali entare vengono ricevute dal sito sempre con pagamento con carta di credito ma le modalità con cui vengono richiesti i pagamenti al visitatore del sito sono differenti

  1. Viene richiesto di pagare la prestazione/prodotto a un prezzo fortemente scontato per intero attraverso il sito. Dopo di chè il visitatore potrà presentare il buono sconto all’inserzionista senza pagare nulla

  2. Viene richiesto di donare/offrire un importo al sito solo al fine di poter scaricare il buono sconto. Il buono sconto che dà diritto al visitatore a ottenere la prestazione/prodotto a prezzo fortemente scontato. In questo secondo caso il visitatore paga la prestazione scontata direttamente all’inserzionista.

In entrambi i casi una quota parte di denaro rimane nelle casse del sito (Promotore) prima che la prestazione o il prodotto siano stati forniti dall’inserzionista.

La quota parte di cui sopra rappresenta l’unica entrata del sito per questo tipo di offerte speciali e deve essere preventivamente concordata con l’inserzionista attraverso la stipula di un contratto:http://www.ethicalworld.it/contratto-coupons/(vedi contratto).

I siti Ethicalworld nascono come siti che servono a produrre cultura nel settore della responsabilità di impresa (Vedi il progetto Ethicalworld quì )  con annesse operazioni di solidarietà. Per ottenere però dei risultati concreti è necessario ricercare un equilibrio economico trà i vari soggetti coinvolti che permetta agli stessi di avere un giusto tornaconto. E’necessario quindi ridurre al minimo i costi.

Non ci sono dati certi sulla entità della quota parte delle entrate che rimane a disposizione del sito per siti come Groupon e concorrenti. Riteniamo che una quota media dal 25% al 35% del valore totale scontato della prestazione/ prodotto possa essere ragionevole. Questa quota sarà fortemente variabile e funzione del tipo di prestazione/prodotto.

Per esaminare degli esempi concreti delle varie possibilità offerte dal sito Ethicalworld nel caso di ipotetici ristoranti si può visitare il sito www.offerteroma.eu/ristoranti.

Offerte speciali gratuite per il visitatore e i banners

Le offerte speciali gratuite funzionano per il promotore dal punto di vista economico come un banner. Cioe’ per far si’ che generino delle entrate esattamente come per il banner ,sara’ necessario stipulare un contratto preventivo con il partner che preveda il pagamento di una certa somma per la pubblicità sul sito.

La pubblicità delle offerete speciali gratuite può essere venduta in due diversi modi a scelta dell’inserzionista

  1. Vendita di 1000 (CPM = costo per 1000 visualizzazioni) visualizzioni della pagina singola della propria offerta speciale. In questo caso rimane a carico dell’inserzionista il rischio che il visitatore scarichi o meno il buono sconto. Comunque l’inserzionista avrà messo in evidenza il proprio servizio/prodotto in una pagina a lui interamente dedicata

  2. Vendita di 10 buoni sconto scaricati dal sito. In questo caso l’inserzionista pagherà anticipatamente un importo da stabilire ogni 10 buoni sconto scaricati dal visitatore per usufruire del servizio/prodotto pubblicizzato.

In entrambi i casi il promotore si trova nella condizione di avere la disponibilita’ del denaro in anticipo rispetto alle prestazioni pubblicitarie prodotte del sito.

Il banner e’ uno spazio dedicato al partner o inserzionista che per mezzo di un link rimanda generalmente al sito internet dell’ inserzionista e che viene visualizzato su una o più pagine del sito stesso.Come per le offerte speciali gratuite la vendita di un banner prevede un contratto preventivo con l’inserzionista che stabilisca un prezzo che l’inserzionista deve pagare ogni 1000 visualizzazioni del banner sul sito (CPM).Anche in questo caso il prezzo deve essere pagato in anticipo rispetto alla prestazione.

Il promotore quindi non dovra’ mai concedere un credito ne’ al partner ne’ tantomeno al visitatore del sito e avra ‘ quindi sempre la disponibilita’ di liquidita’ che sara’ tanto maggiore quanto sara’ piu’ grande il numero delle vendite di spazi pubblicitari effettuate.

Risulta evidente che l’ammontare delle entrate per il promotore dipende fortemente anche dal numero di utenti che visitano le pagine del sito. Se nessuno visita il sito non vengono visualizzate le inserzioni pubblicitarie e non ci possono essere entrate.Diventa quindi fondamentale fare pubblicità al sito in modo che vi acceda il massimo numero di visitatori.

Uscite (Acquisto di spazi pubblicitari)

Per fare pubblicità al proprio sito Ethicalworld si possono scegliere due strade che devono essere percorse contemporaneamente.

1)Promuovere il sito ottimizzandolo per i motori di ricerca e in questo caso il sito viene visualizzato dal visitatore in quanto il visitatore lo trova digitando alcune parole chiave in un motore di ricerca

2)Promuovere il sito acquistando spazi pubblicitari di ogni genere (radio- tv ecc) o spazi pubblicitari su altri siti Internet tipo Google, Facebook ecc o spazi pubblicitari su siti affini alla merceologia trattata dal sito stesso.

La prima soluzione e’ naturalmente la meno costosa e può anche essere a costo zero se si seguono delle specifiche istruzioni che potete trovare qui’. Ha lo svantaggio però di richiedere piu’ tempo in quanto il sito deve “conquistarsi un posto in prima pagina” nei motori di ricerca. Ci possono anche volere parecchi mesi ma alla fine se si seguono scrupolosamente i consigli degli esperti di webmarketing si ottengono risultati sicuri.

La seconda soluzione invece e’ più costosa ma produce effetti immediati.

Per poter però tenere sotto stretto controllo le uscite pubblicitarie senza correre rischi l’unica soluzione è quella di rivolgersi esclusivamente a siti internet che vendano spazi pubblicitari “a conversione” o a “clic”. (CPC= costo per clic)

Cosa significa?

Che il promotore Ethicalworld deve pagare solo per i clic ricevuti su banners o pubblicità collocata in altri siti e che rinviano al proprio sito Ethicalworld e non farsi abbagliare dai tentativi di chi vende spazi pubblicitari “a visualizzazioni”. (CPM)

Bisogna quindi acquistare “a clic” (CPC) da altri siti e vendere “a visualizzazioni”(CPM) sul proprio sito solo così si potranno avere entrate certe senza correre rischi.

La scelta del fornitore di spazi pubblicitari per il sito Ethicalworld

Il più importante venditore di spazi pubblicitari via internet “a clic” (CPC) al mondo è Google. Google attraverso il proprio strumento “Adwords” e’ in grado di vendere spazi pubblicitari e di far pagare solo per i clic ottenuti alla propria pubblicità. Lo strumento Adwords è molto complesso ma e’ uno strumento efficace e sicuro. Produce effetti immediati e porta immediatamente traffico al proprio sito, nel giro di poche ore.Con la opportuna scelta delle parole chiave “Adwords”e’ in grado di portare al proprio sito visitatori “targhettizzati” cioe’ veramente interessati a quanto venduto nel sito stesso .Il grande problema di Adwords e’ che nonostante la pubblicità dica il contrario e’ fortemente carente nella “geolocalizzazione” della pubblicità. Cosa significa.Che se vogliamo fare la pubblicità in una citta’ per esempio Roma in quanto nel nostro sito facciamo pubblicità ai ristoranti di Roma , saremo interessati a clic di persone che siano residenti a Roma o dintorni che hanno una maggiore provabilità di andare al ristorante a Roma.Adwords ci dà (sulla carta) come sopra detto la possibilità di selezionare i clic provenienti da (computer o smartphon ecc) provenienti da Roma , in realtà purtroppo per esperienza vissuta almeno un 50% dei clic provengono da altre parti d’Italia anche molto distanti da Roma. Sono tutti clic che si pagano a Google ma che al nostro sito localizzato a Roma non servono a nulla o servono molto poco.

L’alternativa valida a Google è Facebook. Il social network ha la possibilità di “profilare” gli utenti con una precisone migliore soprattutto per quanto riguarda la posizione. Se si scelgono quindi utenti a Roma o vicino a Roma si puo’ avere la ragionevole certezza che i clic provengano dall’area di Roma. Inoltre e’ possibile scegliere nel dettaglio il profilo dell’utente che visita il nostro sito Ethicalworld per interessi (scegliendo trà una grande quantità di differenti interessi),eta’ e lingua , cosa non possibile con Google.

Quali sono le differenze trà Google e Facebook?

Chi utilizza Google e fà clic sulla nostra pubblicità inserita in una pagina internet , fà clic in quanto ha eseguito una ricerca con specifiche parole chiave. Per esempio se l’utente desidera una pizzeria a Roma nord potra’ digitare le parole chiave “pizzeria Roma nord”. Con elevata provabilità questo utente è intenzionato a andare in una pizzeria a Roma nord.

Nel caso di Facebook invece la nostra pubblicità appare quando l’utente , come sopra profilato quindi sicuramente di Roma, si collega a Faceebook e non quando desidera andare in pizzeria.

L’ultima alternativa per fare una pubblicità a pagamento per il sito Ethicalworld senza corre rischi di buttare del denaro e’ di contattare gli innumerevoli siti che gia’ sono esistenti e che hanno una certa visibilità nella zona di nostro interesse. Per esempio se troviamo un sito che tratta della cucina Romana o un giornale on line che ha una sezione sui Ristoranti di Roma possiamo inserire la nostra pubblicità sempre con l’accortezza di stipulare un contratto a clic.(CPC)

Mentre per la pubblicità con Google e con Facebook il costo a clic (CPC) e il budget giornaliero per la pubblicità lo stabiliamo noi senza dover chiedere nulla a nessuno in quanto i due fornitori di spazi pubblicitari hanno sistemi automatizzati di loro proprietà, per i siti locali e’ necessario stipulare un contratto caso per caso d’accordo con gli editori dei siti.

I siti Ethicalworld vengono forniti all’amministratore già con pagine predisposte per effettuare la pubblicità sia su Google che su Facebook sia con un programma specifico per amministrare la pubblicità a livello professionale , amministrare i banners e conteggiare le visualizzazioni e la durata delle stesse.

Facciamo ora un esempio pratico molto semplice per capire meglio come funziona la pubblicità per mezzo dei banners.

Supponiamo di avere popolato il nostro ipotetico sito Ethicalworld dedicato ai ristoranti di Roma con 100 ristoranti che hanno aderito al progetto.

Il contratto di adesione chiamato “contratto pubblicità”  nelle ultime righe  prevede che sono comprese nel canone annuo di certificazione Ethicalworld n. 1000 visualizzazioni. Il canone annuo deve essere pagato 100 euro per il primo semestre e 100 euro per il secondo semestre.L’abbinamento delle visualizzazioni offerte e della certificazione potrebbe servire a quei clienti che non siano convinti della utilità della certificazione per il proprio businnes.

Se il promotore Ethicalworld ha stipulato 100 contratti avrà incassato 10.000 euro per il primo semestre che avrà a disposizione prima di iniziare la campagna pubblicitaria al proprio sito.

Poichè abbiamo venduto ai nostri partners-clienti 1000x 100 = 100.000 visualizzazioni dobbiamo essere certi di riuscire a ottenere 100.000 visualizzazioni dei banners dei clienti sul nostro sito in un certo periodo di tempo.

Supponiamo di utilizzare Facebook per fare la pubblicità al nostro sito e di aver impostato a 0,5 euro il costo di ogni clic alla nostra pagina pubblicitaria.

Supponiamo inoltre che la pagina pubblicitaria del nostro sito Ethicalworld a cui viene rinviato il visitatore di Facebook contenga n. 1 spazio banner che riproduce la pubblicità di 5 diversi ristoranti a rotazione ogni 3 secondi.

(Vedi per esemio la pagina “Cause Nobili” del sito Ethicalworld ). In questo caso è sufficiente che il visitatore rimanga sulla pagina a leggere per 15 secondi che vedrà la pubblicità di ciascun ristorante.

Per ottenere 100.000/5=20.000 visualizzazioni della pagina dobbiamo spendere esattamente 10.000 euro quello che abbiamo incassato. Ma non è esattamente così in quanto ogni visitatore che ha fatto clic sulla nostra publicità e’ molto provabile che visiterà il sito magari ritornando più volte su quella pagina e generando quindi visualizzazioni per i banners dei ristoranti di quella pagina oppure acquistando dal nostro sito e quindi generando entrate oppure cliccando sul banner del cliente (partner) e generando entrate per il partner.

Potremmo inserire 10 banners nella pagina e dimezzeremmo i costi. Oppure potremmo inserire 10 banners ciascuno con 5 inserzioni pubblicitarie a rotazione nella pagina con impressioni di 3 secondi ciascuna per ogni banner e divideremmo per 20 i costi . Si capisce quindi che spiegare al cliente che pagherà per un certo numero di visualizzazioni senza entrare nei dettagli di quello che in effetti viene offerto non ha alcun significato.

Facciamo un secondo esempio pratico riguardante invece le “offerte speciali gratuite” (per il visitatore)

Il sito Ethicalworld è dotato di una pagina “Gratis” per contenere le offerte speciali gratuite che sono quelle offerte speciali per cui il partner ha già pagato un costo per 1000 visualizzazioni .(CPM) (vedi la pagina “Gratis” del sito Ethicalworld)

Supponiamo di aver venduto a 3 partners diversi 3000 visualizzazioni, 1000 a ciascun partner al prezzo di 0,2 euro a visualizzazione avremo quindi incassato 600 euro.

Supponiamo di pubblicizzare la pagina attraverso Facebook e di aver impostato il costo del clic a 0,4 euro. Per ottenere 1000 visualizzazioni della pagina verseremo a Facebook 400 euro ma ne avremo incassati 600.

Inoltre avremo il vantaggio che il visitatore possa visitare il sito e acquistare altri buoni sconto e soprattutto il visitatore avrà conosciuto il nostro sito e potrà volervi accedere altre volte senza che noi dobbiamo spendere nulla.

Il numero delle visualizzazioni di ciascuna pagina del sito Ethicalworld sono monitorate da un apposito strumento chiamato Google Analytics che viene messo a disposizione del promotore Ethicalworld.

Come si capisce sopra comunque, solo operando acquisti pubblicitari con il sistema CPC e vendendo con il sistema CPM abbiamo la certezza di produrre entrate per il nostro sito superiori alle uscite e ,entro certi limiti ,nel rapporto che desideriamo.