Pubblicità:una risorsa importante

La pubblicità sui siti del network Ethicalworld

Tutti i siti del network “Ethicalworld” sono dotati di pagine specifiche in cui è inserita della pubblicità. Vengono cioè messi a disposizione del cliente/partner degli spazi pubblicitari che egli può acquistare per aumentare la propria visibilità nel network.

Tali spazi o “banners” possono essere anche gestiti direttamente dall’inserzionista ,possono prevedere anche la emissione di buoni sconto e costituiscono una importante fonte di entrate per il promotore Ethicalworld . Il banner per mezzo di un link rimanda generalmente al sito internet dell’ inserzionista o a pagine a lui dedicate nello stesso sito .La vendita di un banner prevede un contratto preventivo con l’inserzionista che stabilisca un prezzo che l’inserzionista deve pagare ogni 1000 visualizzazioni del banner sul sito (CPM = Costo Per Mille visualizzazioni).Il prezzo deve essere pagato in anticipo rispetto alla prestazione che è certa per l’inserzionista. Il concessionario di IDES o promotore dovra’ cercare di non concedere un credito in modo da poter avere sempre la disponibilita’ di liquidita’ che sara’ tanto maggiore quanto sara’ piu’ grande il numero delle vendite di spazi pubblicitari effettuate.Risulta evidente che l’ammontare delle entrate per la pubblicità per il promotore dipende fortemente dal numero di utenti che visitano le pagine del sito. O almeno quelle pagine del sito con inseriti i benners pubblicitari. Se nessuno visita il sito e/o le sue pagine non vengono visualizzate le inserzioni pubblicitarie e non ci possono essere entrate.Diventa quindi fondamentale fare pubblicità alle pagine con inseriti i banners in modo che siano visualizzate dal massimo numero di visitatori.

Come fare la pubblicità alle pagine

I siti Ethicalworld dovrebbero essere visitati dagli utenti per la loro qualità e notorietà ottenute attraverso soluzioni diverse da quelle più sotto riportate e che sono descritte in questo sito. Tuttavia il concessionario/promotore Ethicalworld può avere la necessità di indirizzare dei visitatori su pagine specifiche di un sito piuttosto che al un sito nel suo insieme e quindi può avere la necessità di stipulare dei contratti pubblicitari per ottenere la massima visibilità di queste pagine specifiche.

Per fare pubblicità a pagine specifiche del proprio sito il promotore Ethicalworld può scegliere due strade che devono essere percorse contemporaneamente.

1)Promuovere le pagine ottimizzandole per i motori di ricerca e in questo caso le pagine vengono visualizzate dal visitatore in quanto il visitatore le trova digitando alcune parole chiave in un motore di ricerca

2)Promuovere le pagine acquistando spazi pubblicitari di ogni genere (radio- tv ecc) o spazi pubblicitari su altri siti Internet tipo Google, Facebook ecc o spazi pubblicitari su siti affini alla merceologia trattata dall’inserzionista se si vogliono far visitare solo i banners dell’inserzionista.

La prima soluzione e’ naturalmente la meno costosa e può anche essere a costo zero se si seguono delle specifiche istruzioni per la ottimizzazione del sito per la ricerca con parole chiave (SEO) e per la ottimizzazione di quelle pagine. Ha lo svantaggio però di richiedere piu’ tempo in quanto il sito deve “conquistarsi un posto in prima pagina” nei motori di ricerca. Ci possono anche volere parecchi mesi ma alla fine se si seguono scrupolosamente i consigli degli esperti di webmarketing si ottengono risultati sicuri.

La seconda soluzione invece e’ più costosa ma produce effetti immediati.Per poter però tenere sotto stretto controllo le uscite pubblicitarie senza correre rischi l’unica soluzione è quella di rivolgersi esclusivamente a siti internet che vendano spazi pubblicitari “a conversione” o a “clic”. (CPC= Costo Per Clic)

Cosa significa?

Significa che il promotore Ethicalworld deve pagare solo per i click ricevuti su banners o pubblicità collocata in altri siti e che rinviano al proprio sito Ethicalworld e non farsi abbagliare dai tentativi di chi vende spazi pubblicitari “a visualizzazioni”. (CPM)

Bisogna quindi acquistare “a click” (CPC -Costo Per Click) da altri siti e vendere “a visualizzazioni”(CPM) sul proprio sito solo così si potranno avere entrate certe senza correre rischi.

La scelta del fornitore di spazi pubblicitari per il sito Ethicalworld

Il più importante venditore di spazi pubblicitari via internet “a click” (CPC) al mondo è Google. Google attraverso il proprio strumento “Adwords” e’ in grado di vendere spazi pubblicitari e di far pagare solo per i click ottenuti alla propria pubblicità. Lo strumento Adwords è molto complesso ma e’ uno strumento efficace e sicuro. Produce effetti immediati e porta immediatamente traffico (visualizzazioni) al proprio sito o alle pagine desiderate dello stesso, nel giro di poche ore.Con la opportuna scelta delle parole chiave “Adwords”e’ in grado di portare al proprio sito visitatori “targhettizzati” cioe’ veramente interessati a quanto venduto nel sito stesso .Il grande problema di Adwords e’ che nonostante la pubblicità dica il contrario e’ fortemente carente nella “geolocalizzazione” della pubblicità. Cosa significa.Che se vogliamo fare la pubblicità in una citta’ per esempio Roma in quanto nel nostro sito facciamo pubblicità ai ristoranti di Roma , saremo interessati a click di persone che siano residenti a Roma o dintorni che hanno una maggiore provabilità di andare al ristorante a Roma.Adwords ci dà (sulla carta) come sopra detto la possibilità di selezionare i click provenienti da (computer o smartphon ecc) che sono a Roma , in realtà purtroppo per esperienza almeno un 50% dei click provengono da altre parti d’Italia anche molto distanti da Roma. Sono tutti click che si pagano a Google ma che al nostro sito localizzato a Roma non servono a nulla o servono molto poco.

L’alternativa valida a Google è Facebook. Il social network ha la possibilità di “profilare” gli utenti con una precisone migliore soprattutto per quanto riguarda la posizione. Se si scelgono quindi utenti a Roma o vicino a Roma si puo’ avere una maggiore provabilità che i click provengano dall’area di Roma. Inoltre e’ possibile scegliere nel dettaglio il profilo dell’utente che visita il nostro sito Ethicalworld per interessi (scegliendo trà una grande quantità di differenti interessi),eta’ e lingua , cosa non possibile con Google.

Quali sono le differenze trà Google e Facebook?

Chi utilizza Google e fà click sulla nostra pubblicità inserita in una pagina internet , fà click in quanto ha eseguito una ricerca con specifiche parole chiave. Per esempio se l’utente desidera una pizzeria a Roma nord potra’ digitare le parole chiave “pizzeria Roma nord”. Con elevata provabilità questo utente è intenzionato a andare in una pizzeria a Roma nord.

Nel caso di Facebook invece la nostra pubblicità appare quando l’utente , come sopra profilato quindi provabilmente di Roma, si collega a Faceebook e non quando desidera andare in pizzeria.

L’ultima alternativa per fare una pubblicità a pagamento su uno dei siti Ethicalworld senza correre rischi di buttare del denaro e’ di contattare gli innumerevoli siti che gia’ sono esistenti e che hanno una certa visibilità nella zona di nostro interesse. Per esempio se troviamo un sito che tratta della cucina Romana o un giornale on line che ha una sezione sui Ristoranti di Roma possiamo inserire la nostra pubblicità sempre con l’accortezza di stipulare un contratto a clic.(CPC)

Mentre per la pubblicità con Google e con Facebook il costo a click (CPC) e il budget giornaliero per la pubblicità lo stabiliamo noi senza dover chiedere nulla a nessuno in quanto i due fornitori di spazi pubblicitari hanno sistemi automatizzati di loro proprietà, per i siti locali e’ necessario stipulare un contratto caso per caso d’accordo con gli editori dei siti stessi.

I siti Ethicalworld vengono forniti all’amministratore già con pagine predisposte per effettuare la pubblicità sia su Google che su Facebook che su altri siti sia con un programma specifico per amministrare la pubblicità a livello professionale , amministrare i banners e conteggiare le visualizzazioni e la durata delle visualizzazioni stesse. In questo modo il promotore Ethicalworld può usufruire di uno strumento utile per incrementare le proprie entrate .

Un esempio pratico

Facciamo ora un esempio pratico molto semplice per capire meglio come funziona la pubblicità per mezzo dei banners.

Supponiamo di avere popolato il nostro ipotetico sito Ethicalworld localizzato a Roma con le pagine di 100 ristoranti che hanno aderito al progetto.

Supponiamo che il promotore Ethicalworld abbia stipulato con i ristoratori stessi un contratto che prevede la fornitura di 1000 visualizzazioni in un mese per ogni banner pubblicato al prezzo di 0,1 euro a visualizzazione

Se il promotore Ethicalworld ha stipulato 100 contratti avrà incassato 10.000 euro per il primo mese che avrà a disposizione prima di iniziare la campagna pubblicitaria al proprio sito. Poichè abbiamo venduto ai nostri partners-clienti 1000x 100 = 100.000 visualizzazioni dobbiamo essere certi di riuscire a ottenere 100.000 visualizzazioni dei banners dei clienti sul nostro sito nel giro di un mese.

Supponiamo di utilizzare Facebook per fare la pubblicità al nostro sito e di aver impostato a 0,5 euro il costo di ogni clic alla nostra pagina pubblicitaria.

Supponiamo inoltre che la pagina pubblicitaria del nostro sito Ethicalworld a cui viene rinviato il visitatore di Facebook contenga n. 1 spazio banner che riproduce la pubblicità di 5 diversi ristoranti a rotazione ogni 3 secondi.

In questo caso è sufficiente che il visitatore rimanga sulla pagina a leggere per 15 secondi che vedrà la pubblicità di ciascun ristorante.

Per ottenere 100.000/5=20.000 visualizzazioni della pagina dobbiamo spendere esattamente 10.000 euro quello che abbiamo incassato. Ma non è esattamente così in quanto ogni visitatore che ha fatto clic sulla nostra publicità e’ molto provabile che visiterà il sito magari ritornando più volte su quella pagina e generando quindi visualizzazioni per i banners dei ristoranti di quella pagina oppure acquistando dal nostro sito e quindi generando entrate oppure cliccando sul banner del cliente (partner) e generando entrate per il partner.

Potremmo inserire 10 banners nella pagina e dimezzeremmo i costi. Avremmo quindi incassato 10.000 euro e ne avremmo spesi 5000. Oppure potremmo inserire 10 banners ciascuno con 5 inserzioni pubblicitarie a rotazione nella pagina con impressioni di 3 secondi ciascuna per ogni banner e divideremmo per 20 i costi con un costo di soli 500 euro e un ricavo di 10.000 . Si capisce quindi che tutto dipende da quanti banners introduciamo nella pagina! E’ la ragione per cui in siti dedicati al commercio degli spazi pubblicitari ci sono nella sola Homepage magari 50 o 100 banners e magari anche a rotazione. Provate a aprire siti come : Virgilio.it oppure Libero.it e confrontate quelle pagine con questa che state leggendo che sicuramente non è dedicata alla pubblicità. Inoltre questi siti sono concepiti in modo da incuriosire il visitatore e farlo rimanere nel sito il tempo più lungo possibile. Infatti più tempo rimane il visitatore a guardare il sito e maggiori saranno le provabilità che clicchi su un banner o che faccia un acquisto. Guardate con attenzione come sono concepite le inserzioni !

Come si capisce quindi da quanto sopra riportato le possibilità sono infinite. Bisogna però tener presente che se non si riescono a ottenere dei risultati concreti per il cliente / partner quest’ultimo non sarà più disponibile a sottoscrivere un contratto di pubblicità successivo al primo. Dobbiamo cioè fare in modo che la nostra pubblicità “funzioni” cioè costituisca una fonte di reddito reale anche per il nostro cliente/partner nel progetto Ethicalworld.