Regolamento

Regolamento di applicazione del marchio”EthicalWorld”

1)Premessa

Il presente regolamento e’ stato pensato per facilitare in una fase iniziale gli operatori che vogliono adottare il marchio Ethicalworld”,con dei costi di ingresso nel sistema di controllo molto bassi . Si vuole ottenere infatti in una fase iniziale la massima diffusione del nuovo standard di certificazione EthicalWorld”,facendolo conoscere al massimo numero di utenti. Il regolamento infatti e’ concepito per la adozione da parte di una utenza medio piccola che generalmente non e’ a conoscenza della possibilità di operare sul mercato con le modalità innovative che impone la adozione di un marchio etico. Lo standard e’ volutamente molto semplice e molto economico per poter essere applicato a qualsiasi attività produttiva con qualsiasi livello di reddito.Semplicità ed economicità contribuiscono a invogliare l’operatore economico a utilizzare il marchio o perlomeno a approfondire i temi per cui il marchio e’ stato creato: Salvaguardare e migliorare i così detti “beni comuni”  trà cui in particolare la solidarietà,promuovere la Economia Sociale di Mercato ,la Responsabilità Sociale di Impresa, raccogliere fondi per il settore non profit,incentivare la collaborazione trà profit e non profit. Per raggiungere le finalità di cui sopra e la certificazione una organizzazione/ operatore deve come minimo:

  1. avere o conseguire in breve tempo un minimo di standard di qualità organizzativa interna che viene certificata dalla implementazione della certificazione ISO 9001 almeno entro trè anni dalla ammissione al sistema di controllo e conseguente assegnazione del certificato di idoneità.(Obbligo valido solo per organizzazioni con un fatturato superiore ai 3.000.000 euro all’anno.)
  2. contribuire al sostegno materiale di una o più organizzazioni non profit o enti legalmente riconosciuti  che operano nel settore dei “Beni comuni”trà quelli sotto indicati oppure contribuire al sostegno materiale di persone o cause nobili periodicamente inserite in uno dei siti contrassegnati con il marchio “Ethicalworld” .
  3. implementare un sistema di marketing etico di qualità con la definizione di obbiettivi controllabili allo scopo di promuovere se’ stessa/o e il marchio “EticalWorld”con un sistema di comarketing.
  4. impegnarsi a conseguire almeno la certificazione “Oro” nell’arco dei successivi 5 anni dopo aver conseguito la prima certificazione, oppure deve impegnarsi a aumentare almeno di 31 punti il proprio indice di qualità.

2)Modalità di calcolo del punteggio

Lo standard di certificazione come previsto nellostatuto del marchio Ethicalworld”Controlli e sanzioni “prevede per un determinato prodotto/servizio , diversi livelli di certificazione di qualità (diamante, platino,oro,argento,bronzo) corrispondenti a diversi livelli di “impegno” dell’operatore economico cha ha erogato quel prodotto/servizio . Il grado di “impegno” dell’operatore viene misurato da “indicatori di impegno” nei settori:

  • 1)Sicurezza (Sicurezza sul posto di lavoro , sicurezza del sistema di gestione della qualità di una organizzazione, del prodotto o servizio erogato)
  • 2)Ambiente (Tutela e conservazione della natura e del patrimonio ambientale)
  • 3)Sostenibilità (Ambientale finalizzata soprattutto alla diminuzione della immissione di gas serra nella atmosfera)
  • 4)Diritti umani(Diritti dei lavoratori-pari opportunità)
  • 5)Solidarietà(Solidarietà sociale)
  • 6)Cultura e Beni culturali

I sopra citati “indicatori di impegno”* sono numerati da 1 a 37 nella tabella sotto riportata.

A questi si aggiunge un gruppo di indicatori contrassegnati con i numeri 38 -39-40-41-42-43 validi per tutti i settori.

*NB:Secondo lo statuto (Art 1 Punto 17) si definisce Impegno di un operatore : 

  • Quantitativo di risorse (economiche,temporali,materiali,intellettuali) che vengono erogate per raggiungere determinati obbiettivi di miglioramento della propria organizzazione e di miglioramento e/o diffusione di uno o più “beni comuni”.

” 

Nella tabella n. 1 sono riportate n. 5 colonne. Nella prima e’ riportato un numero d’ordine sequenziale, nella seconda viene riportato un tipo di documento che la azienda/operatore è tenuto a produrre, nella terza colonna sono indicate delle brevi note di spiegazione di quanto riportato nella colonna precedente, nelle ultime due colonne sono riportati i punteggi minimo e massimo riferentesi a quel particolare indicatore. I valori dal minimo al massimo per ogni riga sono assegnati dall’organo di controllo o dal comitato etico cosi’ come definiti nello statuto del marchio “EticalWorld” a loro insindacabile giudizio. I due valori dipendono dalla qualità della documentazione presentata e sono proporzionali al grado di impegno dell’operatore in quel determinato settore. Nel caso in cui l’azienda/operatore opti per il rilascio di lettere di intenti , per gli indicatori riguardanti le certificazioni,il punteggio minimo si riferisce a una semplice lettera di intenti senza cauzione. Il punteggio massimo si riferisce al rilascio di una lettera di intenti e di una cauzione di almeno 1000 euro a garanzia degli impegni riportati nella lettera stessa. Il punteggio totale per verificare il grado di impegno  dell’azienda/operatore puo’ oscillare da un minimo di 10 a un massimo qualsivoglia di punti superiore ai 61 punti ed e’ tanto piu’ alto quanto più l’azienda/operatore e’ coinvolto nei settori 1-6 di cui sopra.(Sicurezza,Ambiente,Sostenibilità,Diritti umani,Solidarietà,Cultura) piu’ l’indicatore denominato “per tutti i settori “ (vedi tabella n. 1). Detto punteggio si ottiene sommando i punteggi ottenuti dall’operatore per ciascuno dei settori di cui sopra e sommando infine i risultati così ottenuti trà di loro.

3)Modalità di richiesta dei certificati

L’operatore candidato all’ottenimento del “certificato di conformità” al marchio può ottenerlo in due fasi.

  • Fase n. 1) Compilazione del modulo di richiesta per essere ammesso nel sistema di controllo denominato :” Modulo per l’acceso al sistema di controllo “EthicalWorld” e rilascio del certificato di idoneità”
  • Fase n. 2 Compilazione del modulo “Lettera di intenti per la certificazione “EthicalWorld” e rilascio del “Certificato di conformità “allo standard prescelto. I moduli così compilati vengono inviati via Internet alla IDES  

Nella prima fase IDES delibera, l’emissione del “ Certificato di Idoneità” se il candidato avrà totalizzato un punteggio minimo che varia in funzione della classe di fatturato dell’operatore:

  • 1) Classe di fatturato 1.Impresa /operatore con fatturato superiore a trè milioni  di euro durante l’esercizio finanziario antecedente a quello in cui viene richiesto il certificato di idoneità : punteggio minimo : 20 punti
  • 2) Classe di fatturato 2.Impresa /operatore con fatturato superiore a 1,5 milioni di   euro e inferiore a trè milioni di euro durante l’esercizio finanziario antecedente a quello in cui viene richiesto il certificato di idoneità : punteggio minimo : 15 punti
  • 3) Classe di fatturato 3.Impresa /operatore con fatturato inferiore a 1,5 milioni di  euro durante l’esercizio finanziario antecedente a quello in cui viene richiesto il certificato di idoneità : punteggio minimo : 10 punti .

Il “certificato di Idoneità” e’ così chiamato in quanto l’organo di controllo ritiene il candidato “idoneo” a essere immesso nel sistema di controllo al fine di verificare se il candidato stesso mantiene nel tempo gli impegni sottoscritti .Il rilascio del certificato di “Idoneità” da’ diritto all’operatore all’utilizzo temporaneo del marchio “sotto condizione” per un periodo di tempo massimo di un anno. Trascorso un anno l’operatore ha la possibilita’ di ottenere l’emissione del certificato di “Conformità” che attesta che il candidato ha mantenuto gli impegni , ha raggiunto il punteggio stabilito per la certificazione prescelta ( platino-oro-argento-bronzo) o superiore,vedi tabella n. 2 e che può quindi a pieno titolo utilizzare il marchio per 5 anni. Nel caso l’operatore riesca , in base alla documentazione prodotta, a raggiungere un punteggio superiore a 51 punti, il certificato di conformità riporterà anche la indicazione del punteggio ottenuto che evidenzia quindi in modo più preciso il grado di impegno dell’operatore nei sei settori di cui al punto n. 2. Durante i 4 anni successivi a quello del rilascio del primo certificato di idoneità, l’operatore deve adoperarsi per migliorare, anno dopo anno , e deve ogni anno incrementare i suoi punti rispetto all’anno precedente, tenendo presente che a partire dal secondo anno il numero dei punti dell’anno precedente non si somma a quelli ottenuti nell’anno in corso. Il candidato  deve comunque raggiungere almeno la certificazione oro prima della scadenza del 5° anno dalla data di rilascio del certificato di idoneità stesso. Se allo scadere del quinto anno non venisse raggiunta la certificazione Oro,l’operatore decade dal beneficio di poter utilizzare il marchio e deve iniziare da capo la procedura richiedendo di nuovo il “certificato di idoneita’ per essere riammesso nel sistema di controllo.

4)Regole da rispettare per la scelta degli indicatori della tabella n.1

Per poter dimostrare di avere il punteggio minimo per poter entrare nel sistema di controllo di cui al punto n. 3, il candidato deve presentare dei documenti che attestino le varie certificazioni di cui e’ in possesso  e/o  che già opera secondo quanto stabilito da questo regolamento così come sinteticamente riportato nella tabella 1.Nel caso in cui l’operatore in base ai documenti in suo possesso non sia in grado di raggiungere il punteggio minimo stabilito per il proprio scaglione di fatturato ( vedi punto n. 3 di questo regolamento) puo’ optare per la sottoscrizione di una lettera di intenti nella quale si impegna a raggingere il punteggio minimo entro un anno dalla data della sottoscrizione della stessa.Un facsimile di tale lettera di intenti è riportata alle pagina “lettera di intenti +1,5 ” e “lettera di intenti 1,5” di questo sito, la prima riferentesi a operatore con fatturato superiore a 1,5 milioni di euro, la seconda riferentesi a operatore con fatturato inferiore a 1,5 milioni di euro. Limitatamente alle classi di fatturato 1 e 2 di cui al punto 3 sopra riportato l’operatore dovrà raggiungere il punteggio attraverso il contributo di un numero minimo di indicatori che dovranno essere scelti obbligatoriamente:

  • 1)indicatori KPI contrassegnati con il n.42 che verificano le performances raggiunte dalla campagna di marketing etico per l’operatore.
  • 2)Due  o più indicatori trà quelli contrassegnati dai seguenti numeri:7,8,15,16,22,23,30,31,33,35,36,37 riguardanti i vari settori dei beni comuni.
  • 3) Almeno uno tra’ gli indicatori contrassegnati con i n. 1-2-3-4 riguardanti l’impegno a certificarsi iso 9001 al massimo entro 3 anni.Se la certificazione iso 9001 e’ gia’ esistente si sceglie l’indicatore n. 1.Ciò significa che se anche uno solo degli indicatori dei gruppi obbligatori di cui sopra è zero la certificazione non potrà essere assegnata.

 

5) Costi della certificazione*

 

Tipo di richiedente

Costo annuo:euro

1 Impresa /operatore con fatturato superiore a 3 milioni di euro durante l’esercizio finanziario antecedente a quello in cui viene richiesto il certificato di idoneità :

1000

2 Impresa /operatore con fatturato superiore a 1,5 milioni di euro e inferiore a un 3 milioni di euro durante l’esercizio finanziario antecedente a quello in cui viene richiesto il certificato di idoneità

500

3 Impresa /operatore con fatturato inferiore a 1,5 milioni di  euro durante l’esercizio finanziario antecedente a quello in cui viene richiesto il certificato di idoneità Professionisti , prestatori di servizi intellettuali (Architetti, ingegneri,avvocati ecc)

150

*NB: Gli introiti generati dalle concessioni all’utilizzo del marchio non possono rappresentare un profitto per la IDES proprietaria del marchio stesso. La IDES per statuto essendo una “Non profit” non puo’ generare e distribuire profitti. Le entrate servono alla copertura delle spese per il mantenimento del sistema di controllo ed eventuali plusvalenze verranno devolute periodicamente a varie altre associazioni “Non profit”.

6) Promotori-concessionari del marchio Ethicalworld

Gli operatori che saranno stati  dichiarati “promotori -concessionari del marchio Ethicalworld”  dalla associazione IDES e che avranno quindi sottoscritto il ” contratto promotore Ethicalworld” visibile alla pagina internet http://www.ethicalworld.it/contratto-promotore-ides/ potranno avere in uso gratuito il marchio Ethicalworld e non dovranno accumulare punti fino a chè sarà valido il contratto da loro sottoscritto

TABELLA N. 1

 

Indicatori per il calcolo del punteggio EthicalWorld”

Punteggio
min max

Sicurezza

(Sul posto di lavoro-Affidabilità dell’azienda)

Numero

indicatore

Selezionare

Tipo di documento

Commenti

1

Certificazione Iso 9001:2008 In corso di validità La norma Iso 9001 definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per una organizzazione. I requisiti espressi sono di “carattere generale” e possono essere implementati da ogni tipologia di organizzazione.(http://www.iso.org/iso/news.htm?refid=Ref1180) 15 15

2

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per certificarsi Iso 9001 entro un anno 5 10

3

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per certificarsi Iso 9001 entro due anni 4 8

4

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per certificarsi Iso 9001 entro trè anni 3 6

5

Certificato della camera di commercio.Iscrizione a albo professionale Iscrizione da più di tre’ anni 3 3

6

Certificato della camera di commercio.Iscrizione a albo professionale Iscrizione da più di cinque anni 5 5

7

Autocertificazione e documenti probatori. L’azienda/operatore già collabora in modo continuativo con una o piu’organizzazioni non profit operanti nel settore della sicurezza e/o opera nel settore della sicurezza e ha dato evidenza delle risorse impegnate con documenti probatori (Dichiarazione dei redditi con 5 per mille, ricevute di versamenti a favore di Onlus ,Buoni sconto devoluti a favore di Onlus ecc) 50 euro :1 punto 1 15

8

Altra documentazione (Da produrre prima dello scadere di un anno dalla data del rilascio del certificato di idoneità) Art. 8 dello statuto del marchio. Documentazione probatoria della avvenuta collaborazione dell’operatore con ONP * del settore sicurezza con risorse documentabili e in tempi certi. Partecipazione a specifici progetti nel settore della sicurezza 50euro :1 punto 1 15

Ambiente

9

Certificazione EMAS In corso di validitàEco-Management and Audit Scheme (EMAS) è uno strumento volontario creato dalla Comunità Europea al quale possono aderire volontariamente le organizzazioni (aziende, enti pubblici, ecc.) per valutare e migliorare le proprie prestazioni ambientali e fornire al pubblico e ad altri soggetti interessati informazioni sulla propria gestione ambientale. Scopo prioritario dell’EMAS è contribuire alla realizzazione di uno sviluppo economico sostenibile, ponendo in rilievo il ruolo e le responsabilità delle imprese( http://www.certiquality.it/emas) 20 20

10

Certificazione Iso 14001 In corso di validità Strumento internazionale di carattere volontario, applicabile a tutte le tipologie di imprese, che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale e che verifica l’impegno concreto nel minimizzare l’impatto ambientale dei processi, prodotti e servizi.I requisiti previsti nella norma sono del tutto generali, applicabili a qualsiasi tipo di organizzazione e schematizzabili secondo il modello del miglioramento continuo definito dalla metodologia PDCA(Plan-Do-Check-Act, «Pianificare-Attuare-Verificare-Agire»).http://www.tuv.it/servizi/prof/sistema_02_b.asp 20 20

11

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per certificarsi Emas o Iso 14001 entro un anno 5 10

12

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per certificarsi Emas o Iso 14001 entro due anni 4 8

13

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per certificarsi Emas o Iso 14001 entro trè anni 3 6

14

Bilancio ambientale
Pubblicazione sul proprio sito internet di una pagina dedicata con le indicazioni delle misure ambientali che l’operatore intende adottare nel tempo. Specificando obbiettivi e risultati ottenuti. 1 1

15

Autocertificazione e documenti probatori da produrre al momento della richiesta L’azienda/operatore già collabora in modo continuativo con una o piu’organizzazioni non profit operanti nel settore della tutela dell’ambiente e/o opera nel settore della tutela dell’ambiente e ha dato evidenza delle risorse impegnate con documenti probatori (Dichiarazione dei redditi con 5 per mille, ricevute di versamenti a favore di Onlus ,Buoni sconto devoluti a favore di Onlus ecc) 50 euro :1 punto 1 15

16

Altra documentazione (Da produrre prima dello scadere di un anno dalla data del rilascio del certificato di idoneità) Art. 8 dello statuto del marchio. Documentazione probatoria della avvenuta collaborazione dell’operatore con ONP * che operano nel settore della tutela ambientale con risorse documentabili e in tempi certi. Partecipazione a specifici progetti nel settore ambientale .50euro :1 punto 1 15

Sostenibilità (ambientale)

17

Documenti vari Documentazione relativa all’acquisto di un impianto a energie rinnovabili installato presso l’operatore che produce parte della energia che lo stesso operatore consuma per la propria attività corrente(Almeno il 20% dei consumi energetici su base annua) 6 6

18

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per dotarsi di un impianto per la produzione di energie rinnovabili entro un anno 5 10

19

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per dotarsi di un impianto per la produzione di energie rinnovabili entro due anni 4 8

20

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per dotarsi di un impianto per la produzione di energie rinnovabili entro trè anni 3 6

21

Documenti vari

Dichiarazione di intenti per ridurre la emissione di gas serra generati dai propri prodotti o servizi, nei prossimi 3 anni con pubblicazione sul proprio sito internet delle misure che si intendono intraprendere a tale scopo(Riduzione di almeno il 20% di emissioni entro i 3 anni dalla sottoscrizione del presente documento)

3 6

22

Autocertificazione e documenti probatori da produrre al momento della richiesta L’azienda/operatore già collabora in modo continuativo con una o piu’organizzazioni non profit operanti nel settore della sostenibilità ambientale e/o opera nel settore della sostenibilità ambientale e ha dato evidenza delle risorse impegnate con documenti probatori (Dichiarazione dei redditi con 5 per mille, ricevute di versamenti a favore di Onlus ,Buoni sconto devoluti a favore di Onlus ecc)50 euro :1 punto 1 15

23

Documenti vari : documentazione (Da produrre prima dello scadere di un anno dalla data del rilascio del certificato di idoneità) Art. 8 dello statuto del marchio. Documentazione probatoria della avvenuta collaborazione dell’operatore con ONP * che operano nel settore della sostenibilità ambientale con risorse documentabili e in tempi certi.Partecipazione a specifici progetti nel settore della sostenibilità ambientale:50euro :1 punto 1 15

Diritti Umani

24

Certificazione SA 8000 esistente o in fase di completamento In corso di validità . La sigla SA 8000 (tecnicamente SA8000:2001; SA sta per Social Accountability) identifica uno standard internazionale di certificazione redatto dal CEPAA (Council of Economical Priorities Accreditation Agency) e volto a certificare alcuni aspetti della gestione aziendale attinenti alla responsabilità sociale d’impresa (CSR – corporate social responsibility, in inglese). Questi sono:il rispetto dei diritti umani, il rispetto dei diritti dei lavoratori, la tutela contro lo sfruttamento dei minori, le garanzie di sicurezza e salubrità sul posto di lavoro. La norma internazionale ha quindi lo scopo di migliorare le condizioni lavorative a livello mondiale e soprattutto permette di definire uno standard verificabile da Enti di Certificazione. La norma nasce come aggregazione formata dai principi stabiliti da altri documenti internazionali quali: Convenzioni ILO (Organizzazione Internazionale del Lavoro); Dichiarazione Universale dei Diritti Umani; Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia; Convenzione delle Nazioni Unite per eliminare tutte le forme di discriminazione contro le donne. http://www.tuv.it/servizi/prof/sistema_06_a.asp 20 20

25

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per conseguire la certificazione SA 8000 o Ohsas entro un anno 5 10

26

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per conseguire la certificazione SA 8000 o Ohsas entro due anni 4 8

27

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per conseguire la certificazione SA 8000 o Ohsas entro tre anni 3 6

28

Certificato della camera di commercio La sede principale dell’azienda si trova in una nazione Europea con un Pil (pro capite) inferiore del 33% rispetto alla media Europea. 3 3

29

Certificazione OHSAS 18001 In corso di validità La sigla OHSAS significa Occupational Health and Safety Assessment Series ed identifica uno standard internazionale che fissa i requisiti che deve avere un sistema di gestione a tutela della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori.La certificazione OHSAS verifica l’applicazione volontaria, all’interno di un’organizzazione, di un sistema che permette di garantire adeguato controllo riguardo la Sicurezza e la Salute dei Lavoratori, oltre al rispetto delle norme cogentihttp://www.tuv.it/servizi/prof/sistema_03_a.asp 20 20

30

Autocertificazione e documenti probatori da produrre al momento della richiesta L’azienda/operatore già collabora in modo continuativo con una o piu’organizzazioni non profit operanti nel settore dei diritti umani e/o opera nel settore dei diritti umani e ha dato evidenza delle risorse impegnate con documenti probatori (Dichiarazione dei redditi con 5 per mille, ricevute di versamenti a favore di Onlus , Buoni sconto devoluti a favore di Onlus ecc)50 euro :1 punto 1 15

31

Documenti vari : (Da produrre prima dello scadere di un anno dalla data del rilascio del certificato di idoneità) Art. 8 dello statuto del marchio. Documentazione probatoria della avvenuta collaborazione dell’operatore con ONP * che operano nel settore dei diritti umani con risorse documentabili e in tempi certi. Partecipazione a specifici progetti nel settore dei diritti umani:50 euro :1 punto 1 15

Solidarietà (sociale)

32

Bilancio sociale Pubblicazione sul proprio sito internet di una pagina dedicata con le indicazioni delle azioni socialmente utili che l’operatore intende adottare nel tempo. Specificando obbiettivi e risultati ottenuti. 1 1

33

Autocertificazione e documenti probatori da produrre al momento della richiesta L’azienda/operatore già collabora in modo continuativo con una o piu’organizzazioni non profit operanti nel settore del sociale e/o opera nel settore del sociale e ha dato evidenza delle risorse impegnate con documenti probatori (Dichiarazione dei redditi con 5 per mille, ricevute di versamenti a favore di Onlus , Buoni sconto devoluti a favore di Onlus ecc)50 euro :1 punto 1 20

34

Certificato di iscrizione alla camera di commercio La sede principale dell’azienda/operatore si trova in una nazione Europea con un Pil (pro capite) inferiore del 33% rispetto alla media Europea 3 3

35

Documenti vari : (Da produrre prima dello scadere di un anno dalla data del rilascio del certificato di idoneità) Art. 8 dello statuto del marchio. Documentazione probatoria della avvenuta collaborazione dell’operatore con ONP * che operano nel settore della solidarietà sociale con risorse documentabili e in tempi certi, partecipazione a progetti di solidarietà sociale:.50 euro :1 punto 1 20

Cultura

36

Autocertificazione e documenti probatori da produrre al momento della richiesta . L’azienda/operatore già collabora in modo continuativo con una o piu’organizzazioni non profit operanti nel settore della cultura e/o opera nel settore della cultura e beni culturali e ha dato evidenza delle risorse impegnate con documenti probatori (Dichiarazione dei redditi con 5 per mille, ricevute di versamenti a favore di Onlus ,Buoni sconto devoluti a favore di Onlus ecc)50 euro :1 punto 1 15

37

Documenti vari : (Da produrre prima dello scadere di un anno dalla data del rilascio del certificato di idoneità) Art. 8 dello statuto del marchio. Documentazione probatoria della avvenuta collaborazione dell’operatore con ONP * che operano nel settore della cultura con risorse documentabili e in tempi certi. Partecipazione a progetti specifici nel settore della cultura o dei beni culturali Euro :50 euro: 1 punto 1 15

Per tutti i settori

38

Certificazione “Impresa Etica” In corso di validitàIl marchio “Impresa Etica” viene rilaciato dal CISE, Centro per l’Innovazione e lo Sviluppo Economico, Azienda speciale della CCIAA di Forlì-Cesena, http://www.ciseonweb.it/etica/infopoint.htm 20 40

39

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per conseguire la certificazione “impresa etica”entro un anno 5 10

40

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per conseguire la certificazione “impresa etica”entro due anni 4 8

41

Dichiarazione di intenti Dichiarazione di intenti per conseguire la certificazione “impresa etica”entro trè anni 3 6

42

KPI ( Key Performances Indicators):(Da produrre prima dello scadere di un anno dalla data del rilascio del certificato di idoneità) Art. 8 dello statuto del marchio.

Indicatore ottimizzazione SEO (Google Analytics) Indicatori ottimizzazione Facebook (Facebook insights) Indicatori ottimizzazione Twitter (Twitalyzer,Twitter counter,Twit Graph ecc) Indicatori ottimizzazione altri Social Networks

Obbiettivi di comarketing e marketing etico.L’operatore deve impegnarsi per iscritto a intraprendere una campagna di comarketing trà il suo marchio e il marchio etico “EthicalWorld”.http://ethicalworld.it/?page_id=155Questo indicatore tiene conto delle performances del sito internet principale dell’operatore e delle performances delle pagine che l’operatore pubblica sui social media . La somma dei punteggi ottenuti per il sito internet principale e per tutte le pagine pubblicate sui social media non può superare il numero di 20. Sito Internet Principale Il sito internet principale deve avere almeno 250 visitatori unici al mese. Fino a quando il sito non raggiunge , durante l’arco di tempo di un mese, almeno 250 visitatori l’indicatore per questa voce rimane zero.Dopo il primo mese in cui il sito ha raggiunto i 250 visitatori unici ogni raddoppio del numero di visitatori unici al sito vale 1 punto.Significa che un sito che ha 4001 visitatori unici al mese fa’ acquisire al proprietario del sito 4 punti per questo indicatore.Il conteggio deve essere eseguito su base annua.Quindi i visitatori unici su base annua per acquisire 4 punti devono essere 4001x 12=48.012 Pagine sui Social media Per i social media si considerano solo gli indicatori piu’ semplici riferiti alla pagina ufficiale che rappresenta la azienda o operatore: 1)Facebook= Numero dei Mi piace 2)Twitter= Numero dei Followers 3)Google+= Numero dei Mi piace 4)You tube= Numero delle Visualizzazioni Chiamiamo convenzionalmente “interazione” diventare “follower” o digitare “mi piace” o visualizzare un film su You Tube Se la somma di tutte le persone che hanno compiuto “interazioni “sulle varie pagine dell’operatore su uno o più social media e’ inferiore a 200 , l’indicatore per i social media rimane a zero.Dopo il primo mese in cui tale somma su uno o piu’ social media supera il valore di 200, ogni raddoppio delle azioni vale 1 punto.Il calcolo deve essere fatto su base annua. Significa che se un operatore ha una pagina su Facebook e una su Twitter e realizza alla fine dell’anno 1500 Mi piace su Facebook e acquisisce 1000 Followers su Twitter per un totale di 2500 persone che hanno compiuto “interazioni” , acquisisce 3 punti in quanto raddoppia 3 volte . Le persone che compiono “interazioni” di cui sopra devono essere persone “reali” regolarmente iscritte ai social media e che hanno compiuto “interazioni” in modo spontaneo, anche se per mezzo di pubblicità a pagamento.La acquisizione di punteggio per questo indicatore e’ valida se viene sottoscritta una autocertificazione, da parte dell’operatore, che attesta questa circostanza, avvallata da un community manager o dal responsabile delle pagine sui Social Media. 1 20

43

Azioni di  Banca Popolare Etica Scpa

Il possesso di ogni azione di Banca popolare etica dà diritto alla assegnazione di n.1 punto per ogni azione fino a n. 4 azioni . 1/20 di punto per azione dalla quinta azione in poi fino a un massimo di 30 punti.

 

 1  <30
* ONP= Organizzazione Non Profit registrata e dotata di uno statuto. Se avete difficoltà nella compilazione e avete necessità di spiegazioni potete inviarci una mail: info@ides-ong.com

TABELLA N: 2

Certificazione ”EthicalWorld”
Livelli di certificazione ”EthicalWorld” per l’operatore
ETHICALWORLD Punteggio
  Minimo Massimo
DIAMANTE <60
PLATINO 51 60
ORO 41 50
ARGENTO 31 40
BRONZO 10 30